Confartigianato Odontotecnici, l’abruzzese Luca Di Tecco nel nuovo Consiglio Direttivo

L’assemblea di Confartigianato Odontotecnici ha eletto alla Presidenza Ivan Pintus della Federazione Toscana, che sarà affiancato dal nuovo Consiglio Direttivo: Luca Babarelli dell’Umbria, Gianpao lo Bullo del Veneto, Luca Di Tecco dell’Abruzzo e Angelo Pistone della Lombardia.
Il programma di attività del neo Presidente si basa sulla consapevolezza di come l’attuale momento storico e socio-economico stia accelerando la già avviata trasformazione del settore odontotecnico, imponendo un’ulteriore velocizzazione dei processi decisionali e l’attuazione di nuove ed innovative strategie per l’affermazione futura della categoria.
“L’emergenza sanitaria in corso è andata ad aggiungersi alle novità normative sul piano europeo, provocando una profonda modifica nel nostro modo di lavorare e obbligando gli operatori a rivedere processi, metodi, materiali ed operatività”, ha sottolineato il Presidente Ivan Pintus.
Nell’ambito della futura attività di Confartigianato Odontotecnici, massima attenzione sarà posta a un nuovo approccio comunicativo che la dirigenza intende sviluppare tra i vari livelli del Sistema Confartigianato, per creare una reale condivisione di obiettivi e una concreta partecipazione alle azioni che saranno intraprese nei prossimi anni, tra cui la sensibilizzazione dell’opinione pubblica sulla nuova figura dell’odontotecnico, la crescente importanza nella tutela della salute del cittadino, oltre alla valorizzazione della lavorazione artigiana su misura rispetto alla produzione di dispositivi su larga scala.
Qualità anche nelle materie prime utilizzate, con materiali innovativi e atossici, e nel processo di lavorazione dei dispositivi, che deve essere fatto in Italia, anche grazie a una maggiore cooperazione fra odontotecnico ed odontoiatra.
Grande attenzione sarà riservata all’ascolto del territorio per monitorare costantemente le esigenze degli imprenditori della categoria, al rafforzamento dei rapporti con le Istituzioni, alla tutela dei diritti della categoria, anche sul fronte del necessario aggiornamento delle normative vigenti.
Come annunciato dal neoeletto Presidente Pintus, la rappresentanza europea e la formazione saranno altri punti centrali del programma di mandato. “Nei momenti di profonda crisi, la storia ci insegna che le grandi trasformazioni e le battaglie per il riconoscimento dei diritti vengono portate a compimento solamente con il reale contributo di tutti”, ha poi concluso Pintus.

 

 

(articolo dal sito: https://www.confartigianato. it/2021/03/benessere-il-mondo- del-benessere-al-rinnovo- della-categoria-e-dei-gruppi- di-mestiere/)