MALTEMPO: CONFARTIGIANATO COMMERCIO, PESCARA SI È FATTA TROVARE DI NUOVO IMPREPARATA

Pescara, 15 novembre – “Un’ondata di maltempo ampiamente preannunciata, seppur straordinaria, ha paralizzato Pescara. Scuole chiuse, strade e sottopassi allagati, negozi vuoti o costretti a chiudere, disagi ovunque: sono questi gli effetti della pioggia delle ultime ore. Le condizioni climatiche stanno cambiando drasticamente e le nevicate, più o meno intense, sono ormai un appuntamento annuale. Ci chiediamo cosa potrebbe accadere nel caso di un’ondata di maltempo peggiore di quella in corso”. Lo afferma il presidente di Confartigianato Commercio Pescara, Massimiliano Pisani.

“Assistiamo costantemente ad annunci della politica relativi ad interventi da centinaia di migliaia di euro per il miglioramento e la messa in sicurezza di strade e sottopassi – sottolinea il presidente di categoria – ma, di fatto, ogni volta che piove Pescara si allaga e diventa una città paralizzata, con tutti i rischi che ne conseguono per l’incolumità dei cittadini e danni al tessuto economico. Probabilmente è necessario concentrarsi sulla manutenzione ordinaria: nelle strade della città ci sono buche che rischiano di diventare ‘maggiorenni'”.

Confartigianato Commercio auspica anche l’introduzione di “sistemi di comunicazione più efficienti in caso di emergenze, per avvisare la cittadinanza circa la chiusura di strade e scuole ed evitare il caos cui si assiste sempre in tali circostanze, come avvenuto anche in questo caso”.

>> COMUNICATO STAMPA <<